“Nella scuola secondaria di primo grado l’orario annuale di insegnamento delle discipline obbligatorie e aree di apprendimento previste dall’articolo 3 è di 990 ore […]” (Art. 4, comma 2 del DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 17 GIUGNO 2010, N. 16-48/LEG - Regolamento stralcio per la definizione dei piani di studio provinciali relativi al percorso del primo ciclo di istruzione (articolo 55 della legge provinciale 7 agosto 2006, n. 5) .

“Fermo restando l’orario annuale d’insegnamento stabilito dall’articolo 4, tra le discipline obbligatorie e le aree di apprendimento previste dall’articolo 3 almeno una tra quelle non linguistiche è insegnata con modalità di apprendimento integrato di lingua e contenuto (content and language integrated learning – CLIL), utilizzando una lingua comunitaria secondo la seguente quantificazione oraria: […] b) nella scuola scuola secondaria di primo grado, per almeno tre ore settimanali, pari a 99 ore annuali.” (Art. 4bis, comma 1 del DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 17 GIUGNO 2010, N. 16-48/LEG - Regolamento stralcio per la definizione dei piani di studio provinciali relativi al percorso del primo ciclo di istruzione (articolo 55 della legge provinciale 7 agosto 2006, n. 5) .

“In aggiunta all’orario annuale previsto dall’articolo 4 per le discipline obbligatorie e le aree di apprendimento, è previsto l’insegnamento di discipline e di attività opzionali facoltative fino a un massimo annuale di […] 99 ore nella scuola secondaria di primo grado […]” (Art. 5, comma 1 del DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 17 GIUGNO 2010, N. 16-48/LEG - Regolamento stralcio per la definizione dei piani di studio provinciali relativi al percorso del primo ciclo di istruzione (articolo 55 della legge provinciale 7 agosto 2006, n. 5).

 

* opzione mensa per alunni impegnati in attività pomeridiane.

L’Istituto offre alle famiglie la possibilità di optare tra i due modelli orari:
a) un modello con lezioni antimeridiane distribuite su sei giorni in settimana e possibilità di opzioni pomeridiane, con servizio mensa.
b) un modello con lezioni antimeridiane e pomeridiane (fino a 4 pomeriggi) distribuite su cinque giorni in settimana, con servizio mensa.
Il Consiglio di Istituto, in presenza dell’offerta dei due modelli di tempo scuola, si è dotato di criteri per la formazione delle classi prime (si rimanda alla delibera specifica).

 

Tempo su 6 giorni

 

Tempo su 5 giorni